Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for novembre 2007


New York Time - Renzo Piano_01Oggetto dell’ultimo progetto del noto architetto italiano Renzo Piano è stato un grattacielo, nuova sede del New York Times (il noto quotidiano statunitense conosciuto in tutto il mondo). Il grattacielo è stato inaugurato lunedì scorso con alla presenza Thomas Friedman a Maureen Dowd, e molti volti della politica newyorkese. Ma il critico del New York Times Nicolai Ouroussoff ha espresso giudizi non del tutto lusinghieri sul lavoro di Renzo Piano.

New York Time - Renzo Piano_03

Il critico del New York Times Nicolai Ouroussoff ha dichiarato che i grattacieli della città riescono a colpire al cuore chi li osserva, ma riferendosi alla nuova sede del giornale ha continuato dicendo che “la torre di Piano difficilmente ci ispirerà un sentimento di questo tipo. Nonostante i grandi sforzi dell’architetto gli schermi paiono piatti e senza vita nello skyline.
Nonostante tutte le buone intenzioni dell’architetto, la facciata appare piatta e senza vita. New York Time - Renzo Piano_04L’uniformità delle sbarre che l’attraversano le danno un’aria quasi minacciosa, resa ancora più intensa dal grigio della struttura portante che impedisce qualunque gioco di luci e ombre.”

Ma Nicolai Ouroussoff non ha espresso soltanto giudizi negativi, con riferimento ai piani bassi della nuova sede del New York Times, occupati da un giardino pensile e straordinari giochi di trasparenza, ha dichiarato che il New York Time - Renzo Piano_02grattacielo di Piano “diventa vivo quando tocca il suolo. Tutte le migliori qualità di Piano vengono qui messe in evidenza: il suo raffinato senso delle proporzioni, l’amore per i dettagli strutturali, il grande senso di responsabilità civica.”

Il progetto di Renzo Piano per la nuova sede del New York Time è caratterizzato da un particolare rivestimento costituito da una guaina di profili in ceramica, i quali sono in grado di filtrare l’impatto dei raggi solari, permettendo di conseguenza una distribuzione più omogenea della luce e del calore.

Read Full Post »


FONTE: PMnet

studentiSiamo appena a metà dell’iniziativa, ma già si può tracciare un bilancio più che positivo per la serie di incontri che il Gruppo dei Giovani Imprenditori di Confartigianato Cuneo ha promosso con l’Istituto Tecnico per Geometri “Baruffi” di Mondovì. Un percorso che l’associazione dei giovani artigiani cuneesi ha iniziato già nello scorso maggio, in occasione della tavola rotonda sul tema “Artigiano, perché no?”, che coinvolse imprenditori, amministratori e ragazzi del Liceo Scientifico Vasco. Nello scorso mese di ottobre, infatti, ha preso il via un ciclo di incontri di formazione tecnica rivolto agli studenti del “Baruffi”, che rientra all’interno di un programma ad ampio respiro che prevede anche un concorso di progettazione sul tema “Riqualificazione (altro…)

Read Full Post »


Il giornale australiano news.com ha stilato la lista dei progetti più avveniristici del mondo. L’Asia la fa da padrone.

dubaiVengono e verranno costruiti in Asia i grattacieli e i centri residenziali più all’avanguardia: questo secondo il sito web australiano news.com che ha stilato la lista degli otto progetti più singolari degli ultimi anni.

Non poteva mancare Dubai con il Burj Dubai, il grattacielo più alto del mondo, e il Regatta Hotel, i cui lavori sono iniziati lo scorso settembre, che prende spunto dalla nautica con dieci torri che ricorderanno la forma delle vele con al centro una torre che richiamerà il faro.

Dovrebbero cominciare presto i lavori per la costruzione del Global city centre di Penang in Malesia, un centro multifunzionale su una superficie complessiva di un milione di metri quadrati, con appartamenti di lusso, alberghi a 5 stelle, un art center, un osservatorio, un complesso dedicato all’intrattenimento, diversi (altro…)

Read Full Post »


FONTE: PUPIA.TV 

rifiutiSaltiamo i convenevoli e veniamo subito al sodo. Prima di tutto vogliamo precisare che questa lettera non è diretta ai “pesci piccoli”, quelli definiti da loro stessi “manovalanza”. È diretta a “chi c’è dietro” certi “affari”. A quelli che impartiscono ordini senza farsi vedere mai. Non i nomi che tutti conoscono, ma quelli che manovrano dietro le quinte, nel più assoluto anonimato. Stavolta l’avete combinata veramente grossa. Avete commesso un clamoroso errore di valutazione. Aver pensato che padri e madri, dopo aver visto morire i figli a causa d’orrendi tumori, potessero rimanere in silenzio o senza fare nulla è stata un’autentica imprudenza. Pensare che la nascita di decine e decine di feti malformati possa passare “inosservata” è sintomo di completa estraniazione dalla realtà nella quale “operate”.

Pensare che un popolo vada “al macello” senza reagire non è da voi. Nessuna organizzazione (voi mi capite) può reggersi senza l’aiuto (altro…)

Read Full Post »


FONTE: Governo.it 

28 Novembre 2007

L’assemblea del Senato ha dato il via libera definitivo al decreto legge fiscale collegato alla Finanziaria 2008.

Per maggiori approfondimenti vedi anche qui.

Descrizione sintetica articolo per articolo, scarica il PDF riepilogo finanziaria

Volete sostenere questo blog? Effettuate una donazione tramite carta di credito, ricaricabile o Postepay grazie al servizio Paypal, cliccando sul seguente bottone:

donazione

Read Full Post »


FONTE: Prontoconsumatore.it

Energia pulitaDomotecnica, che conta attualmente in Italia oltre 1.000 imprese affiliate, e si avvale della partnership con le migliori aziende fornitrici di tecnologia innovativa per impianti termotecnica, sarà presente con un proprio stand alla fiera TermoClima di Roma.

Il network Domotecnica, dopo la partecipazione alle maggiori manifestazioni di settore, come l’ExpoComfort a Milano, Termoidraulica Clima a Padova e Solarexpo a Verona, promuoverà anche a Roma il progetto di impresa dello ‘Specialista del risparmio energetico’. Da oggi, 28 novembre al 1 dicembre prossimo, Domotecnica italiana sarà presente con un proprio stand alla fiera TermoClima di Roma (salone professionale del riscaldamento, (altro…)

Read Full Post »


FONTE: Il Denaro

emirati arabiIl boom nel settore delle costruzioni nei Paesi del Golfo ha raggiunto nuovi record, ed il valore degli oltre 2,800 progetti in via di realizzazione nella regione è valutato a più di 1,6 trilioni di euro. A guidare la crescita del settore – che a sua volta gioca un ruolo fondamentale nello sviluppo infrastrutturale ed economico delle monarchie petrolifere – sono l’Arabia Saudita, gli Emirati Arabi Uniti (Eau) ed il Kuwait, riferisce il Gulf News, citando uno studio della società di consulenza Proleads. E’ in questi tre paesi che si stanno costruendo i tre progetti più imponenti. Il regno saudita sta costruendo la King Abdullah Economic City, con un costo stimato a 80,6 miliardi di euro. Ad incalzarlo la ‘Dubailand’ degli Eau, per 73,9 miliardi di euro, ed infine la Silk city del Kuwait per 57,8 miliardi. L’analisi della Proleades calcola, inoltra, che aggiungendo i progetti ancora in fase progettuale, il loro numero complessivo sale a 3,519 per un valore totale di 1,7 trilioni di euro.

Read Full Post »

Older Posts »

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: