Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for maggio 2011


Fonte: La Repubblica.it – Roma

La pista di Raspi: “Il tesoro dell’Egp in un gigantesco affare immobiliare”. La Finanza indaga sull’acquisto di una serie di villini con l’intermediazione del titolare di un importante circolo sportivo romano

di FEDERICA ANGELI e FRANCESCO VIVIANO

Un affare immobiliare da centinaia di milioni di euro. L’obiettivo di Madoff era di investire i soldi che i risparmiatori gli avevano affidato nel settore dell’edilizia. Così la procura e gli uomini del nucleo di polizia valutaria della guardia di finanza ora stanno indagando sull’ultimo grande giro di soldi gestito da Lande e dai suoi soci. A mettere gli inquirenti sulle tracce della grossa speculazione edilizia che sarebbe servita, con ogni probabilità, anche a riciclare denaro provento di illeciti, è stato il cognato della mente del raggiro Andrea Raspi.
Ascoltato il 27 aprile dal pubblico ministero Luca Tescaroli, il fratello della compagna di Lande aveva dichiarato: “Io mi fidavo di Lande, il quale diceva che stava seguendo un affare che avrebbe risolto i problemi finanziari della Egp. Si trattava di un’operazione che era stata proposta da Luca Valerio, presidente del circolo golf di Roma, di via di Grottarossa, il quale aveva fatto un investimento immobiliare per costruire dei villini e uno di questi lotti edificabili doveva essere acquistato da un tale di nome Santoro, che era il rappresentante di un gruppo di persone che volevano investire in questa operazione immobiliare. Non so in che modo questa operazione potesse risanare la situazione finanziaria di Egp, io mi fidavo di Lande”. Agli inquirenti che gli chiesero chi fossero le persone (altro…)

Annunci

Read Full Post »


Poichè nel Febbraio 2009 pubblicai l’articolo apparso sulla Gazzetta del mezzogiorno dal titolo “Inchieste insabbiate: bufera sulla procura (di Taranto)“, mi è sembrato doveroso oggi pubblicare quest’altro articolo di cui non conosco nè la veridicità dei fatti nè l’autore, visto che racconta proprio di quella stessa vicenda da cui il giudice Tommasino è stato assolto. Ed è proprio per sua richiesta che ho ricopiato tale e quale il presente post dalla seguente fonte.

FONTE: OKNOTIZIE.VIRGILIO.IT

In Puglia è in corso in questo momento un conflitto molto aspro fra partito trasversale degli onesti e sistema dalemiano di potere, cioè quel sistema che si è fatto conoscere attraverso le vicende dell’ex vicepresidente della regione Puglia Sandro Frisullo (P.D.), arrestato in carcere, dell’ex assessore alla Sanità ora senatore Alberto Tedesco (P.D.) in attesa di essere messo agli arresti domiciliari, se il Senato darà l’autorizzazione e dell’imprenditore faccendiere Giampaolo Tarantini (P.D. e U.D.C.), messo anche lui agli arresti domiciliari a vita, un sistema di intrecci fra affari-sanità-politica, che va dallo spaccio della droga al favoreggiamento della prostituzione, dalla gestione illegale degli appalti pubblici, alla gestione illegale delle nomine dei primari ospedalieri, il tutto con un ritorno economico e elettorale per alcuni esponenti politici del P.D. (c orrente di D’Alema)

Dico alcuni perchè, per la verrità, non tutto il P.D. pugliese è a favore di questo sistema di potere. Anzi ora che il sistema è emerso, una parte del partito, una volta succube, manifesta con più chiarezza la propria (altro…)

Read Full Post »


fonte: IL SOLE 24ORE

BERKELEY – A metà degli anni 2000 gli Stati Uniti hanno vissuto un boom edilizio. Dal 2003-2006 la spesa annuale nel campo dell’edilizia è cresciuta a un livello esorbitante rispetto alla tendenza lineare (trend) di lungo periodo. All’inizio del 2007 gli Usa, che avevano costruito case ed edifici ovunque, registravano una spesa edilizia che superava il trend di lungo termine per un valore pari a circa 300 miliardi di dollari.

Quando furono costruiti questi edifici, la speranza era di ricavarne profitti superiori a quanto investito. La redditività poggiava su due pilastri traballanti: da una parte una flessione permanente dei tassi di interesse reali, ritenuti rischiosi nel lungo periodo, e dall’altra il costante ottimismo sul mercato immobiliare, considerato un’asset class. Entrambi i pilastri sono crollati.

Si ipotizzava per gli anni successivi al 2007 un crollo della spesa edile americana. A fronte di un aumento (altro…)

Read Full Post »


FONTE: telereggiocalabria.it

Si è aperta stamani a Palazzo Campanella la prima Fiera edilizia di Reggio Calabria. Tre giorni di eventi ed esposizioni di materiali da parte di ditte del settore che approfondiranno le varie specificità relative ai materiali da costruzione, il designer interno ed esterno degli edifici e degli impianti. La mostra, che durerà fino al 26 maggio, è arricchita inoltre da convegni e dibattiti animati da docenti della facoltà di architettura e da esperti giuridici del settore. “Arcmed expo – si afferma in una nota – vuole portare all’attenzione del territorio e delle istituzioni il tema dell’edilizia in rapporto ad architettura e design. Si tratta di un appuntamento unico in Calabria che affronta in maniera completa i diversi aspetti del settore, e che consente l’incontro tra tutti gli attori coinvolti: chi progetta, chi realizza e chi utilizza il prodotto finale”.

Read Full Post »


FONTE: Asca.it

(ASCA) – Roma, 20 mag – ”Sostenere il settore dell’ecoedilizia puo’ contribuire alla diminuzione della nostra dipendenza energetica e a un miglioramento dell’ambiente in cui viviamo”. E’ quanto afferma Stefano Saglia, sottosegretario al ministero dello SviluppoEconomico, nel suo intervento all’assemblea generale Andil.

”Infatti – continua Saglia – il settore permette un risparmio energetico e la tutela dell’ambiente. Il laterizio in particolare adotta soluzione massive per il contenimento dei consumi. Pertanto va sostenuto e incoraggiato anche alla luce degli obiettivi della certificazione energetica che permetto ai consumatori di conoscere il consumo effettivo in termini energetici dell’immobile”.

”Per il rilancio del settore – conclude il sottosegretario – il Governo intende puntare, dunque, su efficienza energetica del prodotto e degli impianti e sviluppo della filiera atraverso lo strumento del contratto di rete”.

Read Full Post »


Il servizio Dia on line è stato messo a punto in collaborazione con le associazioni di categoria e gli ordini professionali

FONTE: LA NAZIONE

Pisa, 20 maggio 2011 – Prima Dia on line al Comune di Livorno. Un architetto ha infatti inviato una pratica per via esclusivamente telematica, utilizzando tutti i servizi on line che l’Ente rende disponibile, come ad esempio il pagamento dei diritti di segreteria.

“Siamo sicuramente il primo ente in Toscana, e tra i primi in Italia – dice l’assessore comunale allo sviluppo economico e di sistema Darya Majidi – che ha de-materializzato completamente il servizio, a vantaggio della celerità e trasparenza”.

L’innovativo servizio, una nuova tappa verso la completa realizzazione del progetto dello Sportello Unico per l’edilizia digitale (Sued), rientra nell’ambito del programma Innovare Livorno, come descritto nel Libro Bianco della innovazione tecnologica, licenziato dall’Amministrazione comunale di Livorno nei primi cento giorni di mandato.

Il progetto del Sued è stato proposto alla Giunta dall’assessore all’Edilizia Bruno Picchi, in collaborazione con l’assessore Darya Majidi per la realizzazione dei servizi digitali. Il servizio Dia on line è stato messo a punto in collaborazione con le associazioni di categoria e gli ordini professionali attraverso un tavolo tecnico territoriale presieduto dall’assessore Majidi.

Questi i soggetti coinvolti: Cna Livorno, Confapi Livorno, Confindustria Livorno, Ordine degli Architetti Livorno, Ordine degli Ingegneri Livorno, Collegio dei Geometri Livorno, Cassa edile regionale della Toscana, Confartigianato, Collegio dei Periti di Livorno. L’applicazione telematica per la Dia Edilizia on line ha avuto, dopo alcuni mesi di test, un primo momento di lancio nel convegno dello scorso 5 maggio al Lem, che ha segnato l’avvio ufficiale del servizio telematico.

Read Full Post »


FONTE: Il Velino.it
Roma, 17 mag (Il Velino) – Nel primo trimestre 2011, il costo di costruzione di un fabbricato residenziale è aumentato del 2,7% rispetto al trimestre precedente e del 4,7% rispetto al primo trimestre 2010. Lo comunica in una nota l’Istat che sottolinea come i contributi maggiori alla crescita tendenziale dell’indice del costo di costruzione di un fabbricato residenziale vengono dal costo della mano d’opera (+2,6 punti percentuali) e dai prezzi dei materiali da costruzione (+1,9 punti percentuali). Nel primo trimestre 2011 gli indici per gruppo hanno registrato, rispetto al trimestre precedente, incrementi del 2,1% sia per la mano d’opera, sia per i trasporti e noli, e del 3,8% per i materiali.

Rispetto al primo trimestre 2010 – si legge ancora nel report istat dal titolo ‘ Costo di costruzione di un fabbricato residenziale. I trimestre 2011’ – , il costo della mano d’opera è aumentato del 4,7%, quello dei materiali del 4,9% e quello dei trasporti e noli del 4,3%. Per i materiali, l’aumento congiunturale maggiore ha riguardato le categorie infissi (+10,9%) e metalli (+10,7%). In termini tendenziali, gli incrementi più marcati si sono registrati per i metalli (+20,3%) e per gli infissi (+11,8%); le diminuzioni più significative per la categoria impianti di sollevamento (-6,1%).

Read Full Post »

Older Posts »

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: