Province, ridotte da 86 a 51

C A N D I D O

La lista delle 51 province:

HP. In Piemonte restano così come sono Torino e Cuneo; vengono invece accorpate Asti e Alessandria, Novara-Verbano-Cusio-Ossola, Biella-Vercelli.
In Liguria, Imperia e Savona diventano una sola provincia, mentre mantengono tutte le loro prerogative amministrative Genova e La Spezia.
In Lombardia si ricompongono ambiti territoriali storici, separati nell’ultimo decennio, alcuni mai decollati. E così Monza ( la cui istituzione fu molto voluta dalla Lega) torna con Milano, ma mantengono il loro status Pavia, Sondrio, Bergamo e Brescia, e si unificano Mantova, Cremona e Lodi e Varese Como e Lecco (i luoghi manzoniani in fondo erano già un solo territorio).

In Veneto avremo una sola provincia tra Verona-Rovigo e una sola tra Padova-Treviso, ma non divideranno potere amministrativo e politico Vicenza, Belluno, Venezia.
In Emilia Romagna le province diventano cinque: Piacenza-Parma; Reggio Emilia-Modena, Bologna, Ferrara, Ravenna-Forlì-Cesena.

Nelle Marche tornano insieme Pesaro e Urbino, e Macerata incorpora…

View original post 37 altre parole

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.