Arriva la riforma del catasto, il governo promette: non sarà una nuova stangata


Addio vani, al loro posto i metri quadri. Gli estimi verranno riequilibrati ai valori di mercato

FONTE: CORRIERE DELLA SERA.IT

La promessa è che non sarà una nuova stangata. Resta da vedere se sarà mantenuta. Il cantiere «casa» non è infatti ancora chiuso: è in arrivo la riforma del catasto, ma – dopo i recenti interventi che hanno portato al varo dell’Imu, l’imposta municipale sugli immobili – promette il governo, non servirà a far cassa. L’obiettivo sarà quello di aggiornare le rendite adeguandole al mercato e – come preannuncia un documento del Tesoro – servirà anche a riequilibrare gli estimi delle grandi città sperequati tra centro e periferia.

 COSTO ZERO – La riforma – spiega una fonte di governo – sarà a costo zero: all’adeguamento dei valori base dovrà corrispondere una riduzione delle aliquote. La novità principale sarà costituita dalla Continua a leggere