Incentivi assunzione disoccupati settore edilizia

FONTE: Legislazione tecnica.it

Domanda entro 30 giorni per i datori di lavoro in possesso dei requisiti per usufruire dell’incentivo previsto dalla finanziaria 2010.

Il Decreto del Ministero del lavoro e delle politiche sociali 26/07/2010, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 253 del 28/10/2010, ha dettato le modalità attuative per usufruire dell’incentivo previsto dall’art. 2, comma 151, della L. 191/2009 in favore dei datori di lavoro che assumono a tempo pieno e indeterminato lavoratori destinatari dell’indennità speciale di disoccupazione edile di cui all’art. 9 della L. 427/1975.
Il citato art. 9 dispone che ai lavoratori impiegati e operai licenziati da imprese edili ed affini, anche artigiane, per cessazione dell’attività aziendale o per ultimazione del cantiere o delle singole fasi lavorative o per riduzione di personale, è corrisposto un trattamento speciale di disoccupazione nella misura e con le modalità di cui agli articoli seguenti. Hanno diritto al trattamento speciale i lavoratori per i quali, nel biennio antecedente la data di cessazione del rapporto di lavoro, siano stati versati o siano dovuti all’assicurazione obbligatoria per la disoccupazione involontaria almeno dieci contributi mensili o quarantatre contributi settimanali per il lavoro prestato nel settore dell’edilizia.
Quanto invece al comma 151 dell’art. 2 della L. 191/2009 questo dispone, in via sperimentale per il 2010, che ai datori di lavoro, che non abbiano effettuato nei dodici mesi precedenti riduzione di personale avente la stessa qualifica dei lavoratori da assumere e che non abbiano sospensioni dal lavoro, e che senza esservi tenuti assumono a tempo pieno e indeterminato lavoratori destinatari dell’indennità sopra descritta, è concesso dall’Inps un incentivo pari all’indennità spettante al lavoratore nel limite di spesa del trattamento spettante e con esclusione di quanto dovuto a titolo di contribuzione figurativa per il numero di mensilità di trattamento di sostegno al reddito non erogate.
Il nuovo D.M. 26/07/2010 chiarisce ora che l’incentivo, cumulabile con le riduzioni contributive eventualmente spettanti in forza della normativa vigente, spetta per le assunzioni a tempo pieno e indeterminato effettuate nel periodo 01/01/2010 – 31/12/2010, ed anche nel caso in cui il datore di lavoro trasformi nel corso del 2010 un contratto a tempo determinato, comunque stipulato dopo il 1° gennaio, in contratto a tempo pieno e indeterminato.
Si segnala infine che l’incentivo è concesso nel limite massimo delle risorse stanziate, pari a 12 mln di Euro (nella cui capienza vanno ricompresi anche gli incentivi per i lavoratori destinatari dell’indennità di disoccupazione ordinaria non agricola), e nell’ordine cronologico di stipula dei contratti di lavoro. Per accedervi il datore di lavoro deve presentare domanda nel mese successivo alla stipula del contratto ovvero, per i contratti già stipulati, entro il mese successivo alla data di pubblicazione del decreto in oggetto (28/10/2010).

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.