Dai mobili al frigo, sconti «condizionati»


FONTE: Casa24

Lavatrici, sofà, librerie, cucine e frigoriferi. E forse persino scrivanie d’antiquariato e lampade di design. Lo sconto fiscale euro varato venerdì scorso dal Governo include quasi tutti gli elementi d’arredo, almeno stando all’articolo 2 del decreto legge, che cita genericamente «mobili ed elettrodomestici». Una definizione molto ampia, che fa il paio però con un limite generale, perché per beneficiare della detrazione del 20% sull’acquisto di oggetti d’arredo bisogna aver effettuato lavori di ristrutturazione edilizia agevolati al 36 per cento. Questo significa che – proiettando su quest’anno la tendenza di gennaio-ottobre 2008 rilevata dalle Continua a leggere