Jaime Lerner: Cambiamo prospettiva

Prendendo spunto dall’iniziativa denominata:

“La città possibile raccontata dall’architetto Jaime Lerner”

Tenutasi Sabato 18 ottobre 2008 ore 9.30 presso l’Auditorium del Centro Internazionale Loris Malaguzzi di Reggio Emilia, proponiamo qui di seguito il video dell’intervista realizzata in tale occasione da Matteo Incerti ed un breve profilo del personaggio davvero unico al mondo.

jaime lerner - intervista
jaime lerner – intervista

Nato nel 1937 a Curitiba, capitale dello Stato del Paranà, Jaime Lerner ottiene nel 1964 il diploma di architetto e urbanista presso l’Università del Paranà. Nel 1965 è incaricato della creazione dell’Istituto di pianificazione e di ricerche urbane di Curitiba [IPPCU] e partecipa all’elaborazione del piano generale della capitale del Paranà, che sta iniziando la propria trasformazione fisica, economica e sociale.

Viene eletto sindaco della città per tre volte: dal 1971 al 1975; dal 1979 al 1983; dal 1989 al 1992. Nel corso del suo primo mandato, egli contribuisce a realizzare la trasformazione urbana di Curitiba e vi installa il Sistema Integrato di trasporti pubblici, internazionalmente riconosciuto per la sua efficacia, la sua qualità e il suo basso costo.

Nei due mandati successivi, pur continuando le sue azioni urbane innovative, Lerner intensifica le misure sociali che fanno collocare Curitiba tra le capitali mondiali dal miglior livello di qualità della vita. Passegiandovi, si apprezzano i numerosi parchi che offrono in media ad ogni abitante uno spazio verde di oltre 50 m². Nell’ambito dell’educazione vi sono programmi che permettono di occuparsi dei bambini dei quartieri poveri, la creazione di biblioteche chiamate « Fari del sapere », lo sviluppo di centri di salute 24/24 ore gestiti dalle associazioni di quartiere, nei quali è possibile farsi consultare gratuitamente. Combinando etica e strategia, egli ha realizzato, per poter trattenere i contadini, delle « città rurali » dotate di scuole, dispensari, terreni e piccole industrie. Il suo segreto ? Il rispetto per i suoi abitanti. E quando le persone si sentono rispettate, si sentono responsabili.

Eletto Governatore dello Stato del Paranà nel 1994 e rieletto nel ‘98, Jaime Lerner ha messo in opera la più grande mutazione economica e sociale della storia dello Stato, attraverso un programma orientato sulle questioni fondiarie, i trasporti, il risanamento, la sanità pubblica, l’educazione, gli svaghi e la cultura.

Il suo obiettivo è quello di mobilizzare gli architetti intorno ad azioni di sostegno alle città,  attraverso progetti concreti destinati a migliorare la vita locale e a restaurare le sue qualità, le sue facoltà di scambio, di solidarietà e di creatività. Per questo ci vuole solidarietà, volontà politica,  visione strategica. Come l’agopuntura, le azioni proposte devono essere semplici e mirate, i loro effetti devono essere immediati ed il costo ragionevole.  Il suo lavoro di « agopuntura urbana » contribuisce al miglioramento della qualità di vita urbana attraverso interventi mirati. È proprio questa energia che farà accelerare questi mutamenti. « In qualità di architetti, noi siamo dei professionisti della proposta e non della diagnostica. Se le persone esigono da noi di essere responsabili per le generazioni future, le nostre proposte richiedono la durabilità come obiettivo. È  il mio modo di pensare! »

Lerner è docente alla scuola di Architettura e urbanistica dell’Univaesità del Paranà e all’Università di Berkeley.

È consulente per l’urbanistica presso le Nazioni Unite ed è stato premiato con numerosi riconoscimenti nel mondo;

in particolare: il Premio del Programma Ambiente delle Nazioni Unite, nel 1990; il Premio Bambini e Pace 1996 istituito dall’UNICEF; il Premio Prince Claus dei Paesi Bassi per la Cultura e lo Sviluppo, nel 2000; il Premio della Tecnologia mondiale, conferito dal Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia di Londra, nel 2001.

Jaime Lerner è inoltre stato insignito del Premio UIA Sir Robert Matthew 2002 per il miglioramento della qualità degli insediamenti umani.

FONTE: http://www.archiworld.eu

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.