Salerno come Bilbao. Termovalorizzatore sì, ma firmato Frank Gehry…

Bene, si è trovata la soluzione migliore al problema rifiuti…

“Dopo fiumi di inchiostro versato sulla questione rifiuti in Campania, per ribadire i soliti scambi di accuse o le problematiche – solitamente traboccanti qualunquismo – sull’impatto ambientale delle soluzioni prospettate, da Salerno giungono finalmente parole diverse, improntate al pragmatismo e alla ragionevolezza. “Vogliamo il meglio sotto ogni profilo. Sia quello estetico sia quello tecnologico”, avrebbe dichiarato – stando a Il Giornale – lo stesso sindaco Vincenzo De Luca. Che il prossimo 21 marzo volerà a Los Angeles per incontrare l’archistar Frank Gehry, al quale chiederà di progettare il nuovo termovalorizzatore che sorgerà nel salernitano, nella Piana di Sardone, per il quale la Regione Campania ha appena firmato un’intesa con il Comune di Salerno stanziando ben 75 milioni di euro. Una via virtuosa e decisamente moderna, che potrebbe trasformare una struttura invadente ed antiestetica in un patrimonio, come del resto già accaduto in altre realtà europee. Come Vienna, dove l’inceneritore firmato – nel lontano 1979 – dall’artista Friedensreich Hundertwasser è divenuto una meta turistica…”

VIA

5 thoughts on “Salerno come Bilbao. Termovalorizzatore sì, ma firmato Frank Gehry…

  1. Come è possibile definire moderno qualcosa che da altre parti d’Europa ha ormai 30 anni di vita? il fatto che l’ecomostro venga rivestito da un maestro “sarto dell’architettura”, non vuol certo dire che ne cambi l’essenza. Inoltre, credo che gli abitanti di Vienna (che tra l’altro hanno la possibilità in ogni istante della giornata, di conoscere le emissioni del loro inceneritore) abbiano valide ragioni per dare piena fiducia ai propri amministratori, delegati al controllo del corretto funzionamento dell’impianto. Credi che lo stesso possa dirsi degli amministratori Campani? Personalmente li ritengo veri e propri “accattoni rappresentanti di inceneritori con valigette che invece di contenere depliant, contengono ben altre carte”.
    Sistemi realmente moderni e realmente capaci di creare occupazione diretta e da indotto, sono questi:
    Raccolta differenziata e trattamento Biomeccanico
    Centro di Riciclo di vedelago

  2. Infatti la considero una prestazione da parte del sindaco molto da paesanotto, il quale si affida al grande esperto insieme all’amico geometra e l’amico ingegnere, per far vedere a tutti i muscoli…
    Oppure… Ma non voglio metterci malafede…

  3. Metticela pure… 99/100 che non sbagli. Comunque mi fa molto piacere leggerti nuovamente tra queste pagine. Credo che non a caso tu abbia scelto proprio questo tema. Hai capito sicuramente che mi sta molto a cuore. Purtroppo (o per fortuna dipende da come finirà la faccenda) questo stato di emergenza sta mettendo finalmente a nudo il vero volto di questo paese. La totale assenza dello Stato da queste parti. La totale mancanza di democrazia partecipata. L’inesistenza di regole (o leggi) che siano veramente uguali per tutti.

  4. in merito alla vicenda del termovalorizzatore,vorrei segnalarvi il sito del comitato costituitosi per dire no all’inceneritore a salerno,e che sta facendo azioni di sensibilizzazione sul territorio per far capire alla gente i reali rischi degli inceneritori.
    e per far capire che una reale alternativa c’è…
    saluti

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.