L’architettura invisibile


Ossessione mimetismo: la corsa dei progettisti a «smaterializzare» le opere grazie al Pc

Testata:
Il Sole 24Ore Progetti e Concorsi

Data:
19-12-2007

Autore:
Sebastiano Brandolini

Sotto tiro (per parlare soltanto delle ultime settimane) da parte di personaggi diversi come Francesco Rutelli e Adriano Celentano, l’architettura si comporta sempre più spesso rifugiandosi in un mimetismo che odora di falsa modestia, oppure di timidezza. Non è un fenomeno solo italiano, ma un comportamento transnazionale, dal quale affiora l’idea che tra architettura e ambientalismo stia configurandosi una sorta di patto trasversale, un’intesa bipartisan che passa attraverso una certa idea di invisibilità.
Ma: può l’architettura farsi invisibile, e quasi scomparire? e così facendo diventare aria immateriale, anzi contenere l’idea stessa dell’anti-materia?
Oppure, questa invisibilità non è altro che una mezza-verità, oggi resa doppiamente credibile grazie agli straordinari mezzi tecnologici della simulazione grafica al computer?
Nessuna architettura è invisibile; l’architetto non è un mago capace di far scomparire oggetti, o di renderli illusori. Al massimo può modellarne l’impatto, Continua a leggere

RUSSIA: SEMINARIO SU EDILIZIA E RESTAURO A SAN PIETROBURGO


FONTE:  ICE.gov

san Pietroburgo(ICE) – ROMA, 17 DIC – Nella splendida cornice della città di San Pietroburgo imbiancata dalla neve, giovedì e venerdì scorsi ha avuto luogo, presso la Sala Conferenza dell’Hotel Angleterre, un seminario dedicato alla promozione del settore del Restauro e Conservazione dei beni architettonici dal titolo “La progettazione del restauro” e “L’adeguamento tecnologico degli edifici antichi: l’illuminazione”. Nella giornata di giovedì 13 agli interventi di prestigiosi relatori (vedi programma ), è seguito un ampio dibattito con il pubblico che ha evidenziato l’interesse per la materia del restauro da parte degli esperti ed operatori del settore russi. Nella giornata del 14 dicembre, dedicata all’illuminazione, i rappresentanti delle imprese italiane, Maioli e iGuzzini, hanno calato nei discorsi della giornata precedente la loro versione commerciale. Ad un pubblico di oltre sessanta persone, composto quasi esclusivamente da imprese del settore, i relatori hanno offerto oltre tre ore d’illustrazioni e risposto alle numerose domande proposte. Il seminario era stato organizzato dall’ICE in occasione dell’inaugurazione della Porta della Fortezza di San Pietroburgo di recente restaurata. (ICE)