Professioni: nel nuovo ddl Ordini protagonisti della riforma


Il Sottosegretario alla Giustizia Scotti: ‘non è sufficientemente definita la differenza tra ordini ed associazioni’

 13/12/2007 – È ripresa martedì scorso, presso le Commissioni Giustizia e Attività produttive della Camera, la discussione dei disegni di legge di riforma delle professioni.

I relatori Pierluigi Mantini e Giuseppe Chicchi, firmatari del disegno di legge in esame, hanno presentato un “appunto di lavoro” che individua le parti del testo sulle quali c’è la disponibilità ad accogliere eventuali modifiche ed integrazioni.

La procedura utilizzata è stata contestata dalla deputata Maria Grazia Siliquini, che ne ha lamentato la scarsa chiarezza, ricordando che si è partiti dal disegno di legge Mastella (in una versione già modificata rispetto a quelle diffuse precedentemente dal Governo), successivamente la Commissione ha tenuto le audizioni che hanno chiarito gli innumerevoli problemi esistenti in relazione al testo governativo; quindi i due relatori hanno consegnato un nuovo testo. Attualmente – ha concluso Siliquini – non è chiaro se si discuta sul testo Mastella o su quello dei relatori, che hanno inoltre appena presentato una nuova versione.

Su questo punto, il presidente della Commissione, Pino Pisicchio, ha spiegato Continua a leggere

Costruzioni: andamento in Europa e Italia


Il rallentamento in Europa delle costruzioni di nuovi immobili ad uso abitativo è destinato a proseguire anche nel 2008 e l’Italia è tra i paesi che risulteranno maggiormente investiti. Lo afferma Standard & Poor’s con un rapporto sul settore. Per la penisola l’agenzia di rating prevede una contrazione del 21% sulla media del quadriennio in corso per questa componente chiave del settore immobiliare.

Per l’Ue nel suo complesso, le prospettive di breve termine appaiono fosche a causa di crescenti scorte di magazzino, unità abitative invendute, basse possibilità di acquisto e modesta crescita economica. Inoltre – prosegue l’indagine – le attuali turbolenze di mercato hanno determinato una stretta delle condizioni di credito, che dovrebbero ostacolare ulteriormente la ripresa del

Continua a leggere

Qualcuno…dice che si fa qualcosa per il sud…voi che dite?


salve a tutti,
alcune notizie prima degli auguri di natale…

prima notizia..
lo sapevate che il Forum culture 2010 è a Valparaiso?
direte che ci importa….
beh è l’ennesima fregatura all’Italia per Kermesse internazionali…
in più Napoli era in gara… e l’Unesco sceglie la città cilena…
altre occasioni perse.. vi ricordo:
Valencia batte NApoli nel 2003 per l’assegnazione della coppa america 2007;
gli europei di calcio assegnati nel 2007 a Polonia e Ucraina fanno perdere la possibilità al Napoli di un nuovo stadio;
..beh San Gennaro deve fare la grazia o l’ha fatta?

seconda news..
vi ricordate i ricorsi del concorso per “associato” nella facoltà di architettura di Napoli?
beh dal 2006 data dello svolgimetno del concorso, i risvolti oggi sono che il recercatore Rossetti con 25 anni di insegnamento , libri, articoli, …etc… un mega curriculum, dopo aver denunciato le irregolarità, ha avuto il sostegno di uno dei commisari , quest’ultimo viene querelato dal preside Gravagnuolo perchè doveva far rilevare tutto prima e non oggi.
Tutto ciò per dire che è ora di dire basta ai favoritismi e fare come a Torino, dove il Consiglio di Stato ha dato dell’incompetente a giudicare ad una commissione su ricorso di un ricercatore.
Sempre inerente l’Università è giusto che il limita per l’insegnamento dei prof. ordinari è di 72 anni????
E chiudo augurandovi Buone Feste e Felice anno Nuovo

Bartolomeo Fiorillo Architetto

Finanziaria 2008: Ancora al Senato, poi i supplementari


FONTE: Il Sole 24 Ore   di Marco Rogari

La Finanziaria 2008 è in dirittura di arrivo. L’assemblea della Camera, alla fine di una vera e propria maratona, con 296 sì e 92 no dà il via libera al testo da 1.201 commi e dal valore di 16,3 miliardi, che torna domani nuovamente al Senato per l’approvazione definitiva. Che dovrebbe arrivare entro venerdì 21 dicembre. Ma già si profila un’appendice. Entro la fine dell’anno potrebbe arrivare la risposta ai nodi rimasti irrisolti nel cammino parlamentare della manovra: “rottamazione”, eliminazione dei tagli all’editoria, ripristino risorse per l’edilizia residenziale pubblica e, forse, ricerca e armonizzazione delle rendite finanziarie. Una sorta di secondo tempo, insomma, che dovrebbe scattare con il varo del decreto di fine anno. Che non è escluso che nelle prossime ore possa addirittura raddoppiare: il canonico Dl “milleproroghe” potrebbe essere affiancato da un decreto fiscale ad hoc.
Tra i capitoli “monitorati” c’è anche quello del Sud. Sarebbe già in uno stato molto avanzato la “trattativa” tra il Governo e la Ue sulla concessione dell’autorizzazione retroattiva necessaria per l’utilizzazione del credito d’imposta (già concessa per la ricerca). E in quest’ottica si colloca l’ordine del giorno alla Finanziaria del Pd approvato dalla Camera con cui l’Esecutivo viene Continua a leggere