Casapuzzano: OSTERIA DELL’ANTICA ATELLA – CASA DEL MARCHESE DI BUGNANO.

NECESSITA’ DEL VINCOLO DIRETTO AI SENSI DELLA L.n.1089/39

stemma ingresso castelloVista l’assenza in rete di notizie storiche sull’immobile oggetto di sequestro da parte dei Carabinieri e posto nel bel mezzo del borgo di Casapuzzano, nel ricordo di quando, circa quattro anni insieme ad un caro amico, ci recammo dal Marchese per presentargli un libro fresco di stampa, ho pensato di riportare alcune notizie storiche che rendano edotti anche i meno esperti della materia circa l’importanza storica del palazzo in questione. Personalmente conservo un buon ricordo del Marchese, un uomo alto, dal portamento fiero e soprattutto assai lucido ed attivo malgrado l’età avanzata. Molto colto e totalmente estraneo alla vita politica locale. Sono sicuro che era totalmente all’oscuro dell’assurdo progetto in mente agli acquirenti del palazzo. Comunque, durante quell’incontro molto edificante per quanto mi riguarda, tra le altre cose, si parlò a lungo della storia del palazzo e soprattutto delle sue diverse funzioni cui fu destinato nel tempo.

  • Dalla sua funzione di “stabularium” (stalle per i cavalli utilizzati dai corrieri imperiali) in periodo alto-medievale a far principio dall’affermarsi dell’istituto del feudo nella zona;

  • A quella di “casa gabellotica“, in forza dell’ubicazione lungo una strada che metteva in comunicazione la città di Aversa/Atella con quella di Acerra, ove cioè si esigeva, il diritto del pedaggio da coloro i quali, ivi giunti, erano costretti a fermarsi alla barra e a dar conto del passaggio e delle merci trasportate (per intenderci si verificava quotidianamente la scena del film di Troisi e Benigni “Non ci resta che piangere” «Alt! Chi siete? Cosa portate? Si ma quanti siete? ……»);

  • A quella di sede dell’ “Osteria dell’Antica Atella” sino agli anni ’60 nei tre ambienti, a piano terra, inframmezzati da archi a tutto sesto.


Insomma, esso ha sempre assolto ad una funzione  come di “filtro” nei rapporti tra la classe privilegiata che risiedeva nel palazzo Ducale ed il popolo contadino. Oggi, sono riuscito, con grande insistenza, ad ottenere la Scheda storica dettagliata del palazzo. Convertita in PDF è qui disponibile al fine di dimostrare che non basta un semplice vincolo indiretto, ma occorre un vincolo diretto a tutelare l’integrità di ciò che resta (che tra l’altro è la parte più antica) di un palazzo che è stato il coprotagonista della storia locale al pari del palazzo Ducale, e più di questi in contatto continuo con il popolo locale. Nella speranza di sensibilizzare anche l’animo di coloro che baratterebbero volentieri l’immobile con una “finta piazza (slargo)” che altro non sarebbe che uno specchietto per le allodole nei confronti degli acquirenti degli immobili che vi si intende costruire.

Scarica la scheda pdf

5 thoughts on “Casapuzzano: OSTERIA DELL’ANTICA ATELLA – CASA DEL MARCHESE DI BUGNANO.

  1. gentile arch. villano,
    sono coteto del to cntributo sull’argometo.credo ce questo contributo sa molto prezioso e và fatto conoscere a tutti i cittadini.anchei concordo sul vincolo diretto della struttura e,sono certo,che se riusciamo ad unie le forzeriusciremoad ottenerlo.spero di incontrarvi al pi presto
    antonio d’agostino

  2. Egregio architetto Villano,come potra comprendere leggendo il mio cognome mi sono sorpresa trovandolo in questa pagina;il mio scritto ,piu che un commento e un´espressione di curiosita:se lei volesse darmi qualche informazione sul Marchese o sulla famiglia Bugnano da lei rintracciata le sarei infinitamente grata gia che sempre mi sono interessata sulla mia storia familiare e per me non e troppo semplice ricavare notizie gia che mi trovo in America del Sud,in Argentina.Infinite grazie e le porgo i miei piu distinti saluti.

  3. Spettabile sig.ra Alessia,
    Credo che originariamente il termine Bugnano doveva essere più che un cognome, un titolo. Infatti l’origine della famiglia di cui tratta l’articolo deriva dai Capece Minutolo che insediatisi come feudatari presso il feudo di “Bugnano” (attualmente nel territorio di Orta di Atella in prov. Di Caserta), divennero Capece Minutolo di Bugnano. Non so dirvi altro se non che l’immagine che può scaricare al seguente indirizzo: http://www.icapeceminutolo.it/albero.php rappresenta l’albero genealogico della famiglia in questione dove in cima al ramo che si trova al lato destro trova la dicitura 1828 “Ramo dei Marchesi di Bugnano”.Spero di esserle stato d’aiuto.Distinti saluti.

  4. Egregio architetto Villano:
    la ringrazio profondamente per la sua risposta ;nella mia famiglia nulla si sapeva di un possibile origine nella zona di Caserta,si pensava di essere di origine del Piemonte dove pure si trova un paese chiamato Albugnano e dove dice la leggenda familiare avrebbe avuto origine la nostra storia.
    Le sue informazioni mi sono veramente molto utili,ancora grazie e le porgo distinti saluti.

  5. Egregio Architetto Sig Villano, le mando questo “commento” perchè questa mattina per la prima volta sono passato,nonostante le interruzioni stradali e non conoscendo bene la zona,davanti allo splendido borgo del palazzo ducale.Dovendo accompagnare mia sorella a Marcianise un’amica ci ha fatto da guida e partiti da Crispano,ho avuto il lieto incontro! le diro’ che essendo di Napoli ed abitando anche da molti anni in questa zona questa mattina ho fatto una bella scoperta! Personalmente adoro le cose antiche come questo borgo e mi ha fatto piacere trovare informazioni a riguardo;non conoscendo altri Le volevo chiedere se sia possibile visitare questo borgo.La ringrazio in anticipo per una eventuale risposta e Le porgo i miei Distinti Saluti

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.