Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for ottobre 2007


Tra gli interventi finanziati: la CaivanoAversa; la Casapuzzano; la SuccivoMarcianise

FONTE: Casertanews 

prov. di casertaCasertaAl termine della seduta di questa mattina, la Giunta provinciale ha approvato all’unanimità 37 interventi in materia di viabilità, su proposta dell’assessore ai Lavori pubblici, Andrea Lettieri. Sono stati deliberati lavori di manutenzione straordinaria e di ammodernamento di numerose strade provinciali, tra cui: la provinciale Casagiove-Casapulla-San Prisco; la Miralago e Lago Matese; la Alife-Piedimonte (dove sarà risistemato anche il quadrivio di Alife con la creazione di una rotonda che sostituirà l’impianto semaforico esistente); la Parete-Trentola Ducenta; la Grazzanise-Brezza; la Aversa-Caivano; la Sessa Cupa Fasani; la Casapuzzano; la San Marcellino-Casapesenna; la Succivo-Marcianise; la Formicola-Rocchetta e Croce; la Sessa-Mignano nord; la ex ss Telesina; la Cancello Arnone Pietrapagliuca Domiziana. L’investimento complessivo per le opere ammonta a circa otto milioni di euro.La Giunta ha inoltre deliberato il sostegno al progetto teatrale firmato da Toni (altro…)

Read Full Post »


FONTE: Vivimilano.it

 In arrivo anche nuove rastrelliere da mille posti e il «bike sharing»

Il Comune: strade a rischio, via al piano sicurezza per le bici. Nel 2008 il primo «raggio verde», da San Marco al Parco Nord

Il graffitaro «verde» ha colpito in via Commenda, all’angolo con Corso Matteotti TOvia Lamarmora. Vernice bianca su muro grigio. E una scritta, la sua, che è una ferita per tutta la città: «Voglio le piste ciclabili». Un grido di aiuto. Condiviso, per una volta, da tutti i milanesi: troppo pochi quei 78 chilometri di strade «riservate» alle due ruote e molto spesso trascurate, usate come parcheggio, non finite. Troppo pochi «quei miseri spezzoni» per i quasi 40 mila temerari che ogni giorno sfidano il traffico, il pavé, i suv delle mamme davanti alle scuole, le rotaie del tram.Ma forse qualcosa sta cambiando. A partire dal centro storico. Rastrelliere da mille posti in arrivo entro dicembre, nuove piste ciclabili, il bike sharing, aree riservate alle due ruote sui marciapiedi, un «raggio verde» che collegherà via San Marco con il parco Nord.

Ecco come sarà il 2008 dei ciclisti milanesi. Lo spiega l’assessore alla (altro…)

Read Full Post »


 FONTE: Casertasette

Ciorlano (Caserta) – Ancora una operazione dei Carabinieri della Compagnia di Piedimonte Matese, diretta dal Capitano Salvatore Vitiello(nella foto), per contrastare il fenomeno degli abusi edilizi e degli scempi di zone paesaggistiche come quella del Parco Regionale del Matese. Ad agire i militari della Stazione di Prata Sannita, al comando del Maresciallo Giuseppe Sileo, i quali hanno scoperto nella periferia di Ciorlano, un fabbricato in corso di realizzazione in zona soggetta a severi vincoli paesaggistici e completamente privo delle previste concessioni edilizie. Ovviamente all’intervento dei Carabinieri ne è seguita l’immediata sospensione dei lavori e il sequestro dell’immobile. Il proprietario è stato denunciato alla Procura della Repubblica di Santa Maria Capua Vetere. Con questa ennesima operazione, sono diciannove le strutture, in alcuni casi veri e propri “ecomostri“, che avrebbero provocato un rilevante deturpamento delle bellezze naturali del Parco Regionale del Matese, finiti nel mirino dei Carabinieri negli ultimi sei mesi. Ricordiamo, ultima in ordine di tempo, l’operazione che ha portato al sequestro di una maxi struttura turistico-alberghiera composta da una decina di fabbricati, in corso di realizzazione in località, “Rio” di Prata. Un vero e proprio scandalo ambientale bloccato in tempo grazie all’intervento dei Carabinieri della locale Stazione di Prata Sannita. Sempre negli ultimi sei mesi sono ventidue le persone finite sotto inchiesta per abusi edilizi e reati contro l’ambiente nel comprensorio Matesino. Il valore complessivo degli immobili sottoposti a sequestro si aggirerebbe intorno ai due milioni di euro. (23 ottobre 2007-09:43) 

Read Full Post »


Ingenti i danni, evacuazione in massa

FONTE: TgCom

fuocoAllarme incendi nel sud della California. Più di 500 abitazioni sono state distrutte dalle fiamme e centinaia di persone evacuate. Lo hanno riferito i servizi di emergenza e i mezzi d’informazione locali. Circa 300 case sono state bruciate nella città di Rancho Bernardo, 40 km a nord di San Diego. Devastazione anche a Fallbrook e nella regione di Lake Arrowhead, nel massiccio di San Bernardino, 200 km a est di Los Angeles.

La situazione più critica sembra concentrarsi nella zona di San Diego. Centinaia (altro…)

Read Full Post »


Visto che a distanza di più di 8 anni, il probblema della tutella e del recupero del centro storico continua ad essere un tema ai più sconosciuto o ignorato:  voglio riproporre un articolo che scrissi nel marzo del 1999 e pubblicato da “Il Giornale di Caserta” allorquando, nel corso dei lavori di ammodernamento della piazza di casapuzzano, fu eliminata la secolare fontana in piperno, che poi successivamente riapparve in una nuova veste, prendendo a pretesto un improbabile restauro che in realtà non fu altro che un rifacimento ex-novo.

Orta di Atella: Impossibile tacere di fronte ad un atto di vandalismo legalizzato

Per quanto lunga possa essere, difficilmente la vita dell’uomo raggiunge i cento anni, quindi, difficilmente l’uomo può sopravvivere a più di tre generazioni che si susseguono. È per questo che, per trasmettere la memoria di se alle generazioni future, egli non può far altro che affidare tale compito a ciò che l’uomo stesso crea e che riesce a sopravvivere molto più a lungo.

Così, in tutto il mondo, esistono luoghi, edifici, oggetti che indipendentemente dalla loro bellezza o dal loro valore artistico, dai loro autori e dalla loro importanza intrinseca, (altro…)

Read Full Post »


FONTE: Floornature.it 

case d’emergenzaLa Città di New York bandisce un concorso di idee per la progettazione di case per le vittime di eventi catastrofici. Gli alloggi temporanei costituiranno uno step intermedio prima di una soluzione permanente. I residenti di tali alloggi che ritorneranno a vivere nelle loro precedenti case, saranno resi partecipi attivamente del lungo processo urbano di ricostruzione che porterà alla rigenerazione delle comunità.
Il primo classificato si aggiudicherà un premio di 10.000 $ mentre sono previste (altro…)

Read Full Post »


FONTE: CCSNews

casaA sostenerlo una indagine sulla fiscalità immobiliare in Europa, elaborata da Confappi e Arpe-Federproprietà in collaborazione con il «Sole-24 Ore». Secondo il sondaggio  il peso sui canoni di locazione è pesantissimo rispetto agli altri paesi europei,  facendo balzare l’Italia al primo posto in questa graduatoria. Confrontando l’Ici con imposte analoghe degli altri paesi dell’Unione si scopre che dopo gli italiani, i più tassati sono gli svizzeri. Non più leggera la  situazione di Francia e Regno Unito.
 
La forte pressione fiscale in Italia colpisce soprattutto le percentuali d’imposta sui canoni troppo pesantelordi di locazione che sono intorno al 30% del valore totale: oltre a ciò vanno considerati, a parte, la manutenzione e, naturalmente l’Ici stessa. Alla fine il canone netto percepito è circa al metà del lordo. Facendo un confronto in Gran Bretagna l’imposta sul reddito è pari a zero, grazie ad un particolare sistema di detrazioni. La tassazione di questo tipo di redditi avviene solo attraverso la Council tax (molto simile all’Ici) pari a circa 1.500 euro: in concreto, però, la redditività netta di un canone di quell’ordine di grandezze è molto più alta.
Ecco che si chiarisce il motivo per il quale, in Italia, ogni volta che si affronta la (altro…)

Read Full Post »

« Newer Posts - Older Posts »

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: